Blog

Ecco perché fare sport ci rende felici!

Ecco perché fare sport ci rende felici!

Che lo sport abbia un’azione benefica sul corpo, migliorando la nostra salute, è cosa risaputa ed accertata.
L’esercizio fisico regolare aiuta nella prevenzione e nella gestione di patologie come diabete, pressione alta, malattie cardiache, obesità e tante altre.
Ma fare regolare attività fisica non è solo utile per questo, oggi si sa che praticare esercizio fisico influisce anche sul nostro stato emozionale migliorando l’umore, sollevando il morale e facendoci sentire meglio con noi stessi.

Questo perchè l’attività fisica ravorisce il rilascio delle endorfine, sostanze chimiche che aumentano il senso di benessere e sopprimono gli ormoni che causano stress e ansia.
Per questo motivo l’attività fisica è uno strumento efficace anche contro la depressione.

Cosa sono le endorfine?

Scoperte solo nel 1975, sono neurotrasmettitori prodotti dal cervello in relazioni a particolari stimoli. Il termine chiarisce la loro funzione.
Endo, cioè endogene e – orfine cioè con proprietà simili agli oppiacei (morfina). Sono, quindi, dei veri e propri eccitanti naturali con proprietà analgesiche e stimolanti ed essendo prodotte dal corpo sono completamente assimilabili, cioè non hanno alcun effetto dannoso come gli eccitanti esogeni.

Benefici emotivi

Lo stress può causare un circolo vizioso di pensieri negativi, pensieri preoccupanti e sintomi fisici come disturbi muscolari, fame incontrollata, problemi intestinali e maggiore percezione del dolore.

L’esercizio fisico combatte lo stress dando un senso di benessere che aumenta man mano che si realizzano gli obbiettivi sportivi, come riuscire ad effettuare un esercizio complicato, aumentare i tempi di percorrenza, etc.
Quando viene svolto in compagnia peremette di distrarsi dimenticando i problemi fonte di stress.

Esercizi benefici

Non è necessario che l’attività fisica sia particolarmente impegnativa ed anche chi ha problemi patologici importanti, come quelli cardiaci ad esempio, può svolgere una regolare e moderata attività sportiva. L’importante è chiedersi, come dice il dr. Leon Bertrand, cardiologo “quando corri sei felice o sofferente? Quando esco in bici ed incontro podisti, ne vedo di due tipi: quelli felici e beati e quelli con la maschera sofferente.
Ai secondi chiedo: chi ve lo fa fare? 
Se sei del primo tipo, tira a campare ed invita il tuo cardiologo a muoversi. 
Se sei del secondo tipo, conviene rivedere la situazione ed adattare le prestazioni alle proprie capacità”.

Anche i ricercatori della Harvard Medical School dicono che camminare, fare stretching o praticare tecniche di respirazione e tecniche di rilassamento muscolare sono efficaci nel combattere lo stress.

Anche la meditazione è un esercizio gratificante che rilassa la mente, rende più positivi e riduce i segni fisici di stress come battito cardiaco elevato ed ipertensione.

Antidepressivi vs esercizio fisico

L’esercizio fisico può essere un sostituto utile per i farmaci antidepressivi.

Secondo uno studio del 1999, pubblicato originariamente sulla rivista scientifica Archives of Internal Medicine, gli uomini e le donne che avevano utilizzato l’esercizio aerobico per combattere la depressione avevano le stesse percentuali di successo delle persone a cui erano stati prescritti antidepressivi o una combinazione di attività fisica e di antidepressivi.

Il follow-up, effettuato dopo sei mesi sulla maggior parte dei partecipanti al trial, ha dimostrato che coloro che continuavano a svolgere un regolare esercizio fisico avevano un rischio minore di ricadere nella depressione.

Secondo l’ Association for Applied Sport Psychology , programmi di esercizio a lungo termine, almeno 10 settimane ma meglio se più lunghi e di tipo continuativo, offrono la migliore difesa contro i sintomi della depressione.